Nicolò nacque ad Adernione (l’odierna Adrano) intorno all’anno 1117 presso l’illustre famiglia Politi, da Almidoro e Alpina.

I suoi genitori, avanti negli anni, attraverso preghiere, digiuni ed opere di misericordia ottennero dal Signore questo unico figlio.

Già in fasce suscitava meraviglia, perché si asteneva senza patirne dal latte materno il mercoledì, il venerdì ed il sabato.

La sua fanciullezza fu segnata da eventi prodigiosi, testimoni di una fede solida. Da bambino fuggiva i peccati come serpenti, cacciava i demoni e come forte difensore li metteva in fuga. Sin dai teneri anni seguì l’esempio e la vita di uomini pii e molti, dopo averli strappati a scelleratezze, corresse a miglior frutto Profondamente devoto alla Vergine Maria, innamorato della SS. Trinità, scelse di votare la propria vita al Signore. Così come la sua lingua era sempre pronta nella lode di Dio, così le sue mani erano generose nell’elemosina.

00

days


00

hours


00

minutes


00

seconds


alla Festa